Home South Africa Ecco quali app hanno guadagnato di più dal blackout di Facebook &...

Ecco quali app hanno guadagnato di più dal blackout di Facebook & co.

16
0
Ecco quali app hanno guadagnato di più dal blackout di Facebook & co.

Il più lungo down della storia di Facebook, WhatsApp, Messenger e Instagram ha significato per molti un brusco cambiamento della routine online.
Per alcuni è stata una serata di panico, per altri l’occasione di riprendere le attività lontano dallo schermo, mentre altri ancora hanno semplicemente cercato un alternativa per sfogare i loro bisogni sociali.
Questi ultimi sono stati probabilmente la maggioranza visti i numeri fatti registrare dai rivali di Facebook & c.

Stando ai dati riportati da Sensor Tower infatti, chi ha guadagnato di più dal blackout del 4 ottobre è stato Snapchat, che ha visto i propri utenti crescere del 23% rispetto alla settimana precedente.

Tra gli altri social gli utenti hanno aumentato il tempo passato su Twitter dell’11%, mentre su TikTok solo del 2%.
Sorte analoga è capitata ad applicazioni di pura messaggistica come Telegram (+18%) e Signal (+15%).

D’altro canto il rovescio della medaglia sono i numeri ovviamente negativi fatti registrare da Instagram (-38% di utenti connessi), WhatsApp (-25%), Facebook (-24%) e Messenger (-20%).
Non bisogna pensare però che ciò sia il segnale di una cambiamento definitivo anzi, già in passato queste app hanno dimostrato di essere flessibili e di riuscire a recuperare rapidamente il terreno perduto.

Tempo speso sulle app il 4 ottobre

Tempo speso sulle app il 4 ottobre

Se invece che ragionare per tempo speso si analizza lo scenario per utenti attivi, le cifre si spostano, ma le posizioni rimangono sostanzialmente le stesse.
Quindi, come potete osservare dal grafico qui sotto, le applicazioni rivali hanno tutte guadagnato terreno, ad eccezione di TikTok, che curiosamente cala dell’1% rispetto alla settimana precedente.

Conteggio delle sessioni attive il 4 otobre

Conteggio delle sessioni attive il 4 otobre

L’assenza dei social si è fatta sentire, ma come dicevamo potrebbe non avere conseguenze durature.
Discorso diverso invece per le app di messaggistica che proprio lo scorso 4 ottobre hanno visto aumentare esponenzialmente i nuovi iscritti.
Qui i dati preliminari di Sensor Tower mostrano un aumento improvviso con i nuovi utenti che su Signal si sono moltiplicati per 12 (da 74.000 il 3 ottobre a 881.000 il giorno dopo.
Incrementi meno forti, ma sempre molto consistente sono stati registrati anche da Telegram (+530% equivalenti a 6,3 milioni di nuovi account) e Viber (+630%, passando da 137.000 installazioni a circa 1 milione in 24 ore).

 Numero di installazioni di Telegram, Signal e Viber nella settimana precedente al 4 ottobre

Numero di installazioni di Telegram, Signal e Viber nella settimana precedente al 4 ottobre

I numeri della base rimangono comunque profondamente distanti: nonostante tutto WhatsApp raccoglie circa 6 miliardi di utenti in tutto il mondo, mentre Telegram e Signal rispettivamente sono arrivati solo a 1 miliardo e 113 milioni.
L’analisi si conclude con una nota sul fatto che l’interesse innescato dal down potrebbe avere conseguenze inattese nelle prossime settimane/mesi, conseguenze che andranno analizzate nel tempo, ma che ancora non sono evidenti.

Iscriviti al Gruppo Facebook

Canale Telegram Offerte

Source:
Ecco quali app hanno guadagnato di più dal blackout di Facebook & co.